I denti in doppia fila

I denti in doppia fila

DR.SSA FABIOLA RENDINA
Odontoiatria e Protesi Dentaria, Master in Odontostomatologia in età evolutiva.

Cosa sono i “denti in doppia fila”?

Quando i denti permanenti spuntano dietro ai corrispondenti denti decidui (da latte) prima che cadano, si parla di denti in una doppia fila.
Questa condizione si verifica durante la dentizione mista e cioè in quella fase di sviluppo delle arcate dentarie che prevede la contestuale presenza di denti decidui e denti permanenti (definitivi).
Non è raro riscontrare i denti in doppia fila in bambini tra i 5 e 7 anni. Non di rado, sono gli incisivi mandibolari (denti anteriori inferiori) a crescere in doppia fila.
Quando gli incisivi permanenti mandibolari spuntano in maniera corrispondente ai denti decidui, la condizione tende a risolversi spontaneamente entro gli 8 anni di età.
La caduta posticipata dei denti decidui e quindi la loro presenza in bocca oltre i tempi fisiologici, può interferire con il corretto sviluppo dei denti permanenti.
Quando il dente permanente cresce in doppia fila, la perdita del corrispondente dente deciduo avverrà tardivamente poiché il riassorbimento della radice del dente deciduo è rallentata. Infatti, normalmente i denti permanenti si sviluppano e crescono sotto la radice del dente deciduo, la quale si riassorbe: questo è il motivo per cui il dente da latte dapprima dondola ed infine cade. Quando un dente permanente però cresce parallelamente al dente da latte, la radice del dente da latte non si riassorbe perciò il dente non dondola e non cade come dovrebbe.

Quando prenotare una visita odontoiatrica?

Se i genitori si accorgono che i denti del proprio figlio/a cominciano a spuntare e a crescere dietro al dente da latte prima che questo sia caduto, si raccomanda di prenotare una visita odontoiatrica con un dentista specialista in età evolutiva (odontoiatra pediatrico).

Cosa valuta l’odontoiatra pediatrico?

Se un incisivo deciduo è ancora presente dopo gli 8 anni di età si considera in ritardo con la caduta. L’odontoiatra pediatrico valuterà il momento migliore per estrarre il dente da latte dopo un’attenta valutazione del cavo orale.
La caduta dei denti da latte è un processo fisiologico assolutamente normale e spontaneo, ma talvolta è necessario che l’odontoiatra pediatrico proceda con la sua estrazione quando ritiene che stia interferendo con lo sviluppo del corrispondente dente permanente.
In genere, è solo questione di tempo prima che il dente permanente sostituisca spontaneamente il dente deciduo, quindi nella maggior parte dei casi non è necessario alcun trattamento.

Cosa fare?

Nel caso in cui il dente deciduo dondoli naturalmente bisogna incoraggiare il bambino a stimolare il dondolamento del dente da latte ogni giorno (con il dito o la lingua) per allentarlo ulteriormente fino a che non cada.
Se il dente da latte non dondola e il corrispondente dente permanente sta crescendo in doppia fila, è consigliata una visita di controllo con un odontoiatra pediatrico.
Questa è una condizione frequentemente riscontrabile nei bambini tra i 5 e i 7 anni che necessita di una consulenza da parte di un odontoiatra pediatrico.
Non c’è da preoccuparsi, poiché una volta caduto il dente da latte, il corrispondente dente permanente andrà a riallinearsi naturalmente nell’arcata dentale grazie alla spinta esercitata dalla lingua. Tuttavia, è sempre bene consultare un’odontoiatra pediatrico per valutare se è necessario iniziare un trattamento ortodontico mediante l’uso di un apparecchio.