Merende prêt-à-porter.

Merende prêt-à-porter.

Un’adeguata distribuzione dei pasti durante la giornata è una buona abitudine alimentare che migliora la salute del bambino e fornisce un miglior apporto nutrizionale.

Sbilanciati.it

Sbilanciati.it

Nutrizione di precisione
Contenuto selezionato da Pediatotem

Dare la giusta importanza alla merenda

La merenda è un momento importante: offre la possibilità al bambino di consumare quegli alimenti che non sempre sono presenti nei pasti principali e rappresenta una piccola pausa salutistica e anche di piacere per rifornire l’organismo di energia e non far arrivare il bambino affamato a pranzo o a cena.
L’abitudine di poter fare un piccolo break, soprattutto se ci troviamo in luoghi diversi da casa, si dimostrerà un ottimo modo per poter ridurre la possibilità che mangi troppo nei pasti principali, tenendo sempre conto delle attività svolte nel corso della giornata. La merenda non dovrà essere né troppo ricca né troppo povera, ma adeguata a quelle che sono le esigenze del bambino.

Un aspetto che non andrà sicuramente trascurato è quello di dare la possibilità al bambino di scegliere, entro certi limiti, la merenda tra quelle che proporrete. In questo modo aggiungerete un momento non solo ludico, ma anche piacevole e divertente.

Merenda sana e gustosa: i nostri consigli

Quello che vi proponiamo è un’alternativa alla solita merenda impacchettata, comoda da portare anche al mare o in montagna:

  • Banana, kiwi, anguria in stecco: occorrerà tagliare a pezzi la frutta ed inserirla negli stecchi di legno come se fossero dei gelati prêt-à-porter e riporli nella borsa frigo.
  • Spiedini di frutta: colorati, buoni e accattivanti anche per la vista dei più piccoli, si possono inserire in uno spiedino pezzettini di frutta come fragole, lamponi, mirtilli, pezzetti di ananas o melone.
  • Cubetti di parmigiano reggiano da associare ad un po’ di frutta a vostro piacere: il parmigiano reggiano potrebbe essere uno spuntino appagante, soprattutto quando i bimbi al mare sono scatenati e indomabili. Se associati ad un frutto come una mela o una pera, si dimostreranno una merenda molto gradita invece del solito pacchetto di crackers o patatine.
  • Verdure tagliate in formato stick come carote, cetrioli, finocchi, sedano: giocare con i colori, proponendo al bambino quale delle verdure scegliere, sarà anche un modo per educarlo nella distinzione e associazione colore – gusto – alimento.

Resta in contatto col pediatra e monitora la crescita di tuo figlio !

Disponibile Gratis su: